Birre della Terra, un nuovo progetto per delle birre tutte italiane!

La voglia e la volontà di avere delle birre prodotte con materia prima da filiera controllata è sempre stato un nostro grande sogno. Ecco quindi che già dal 2015 è nato il progetto del luppolo Trentino che ci ha permesso di diventare autosufficienti da questo punto di vista.

L'uomo che però più di tutti ci ha dato la certezza che il tutto potesse diventare realtà è stato Umberto, arrivato da noi come apprendista e poi diventato grande amico. Conoscendolo abbiamo scoperto come lui coltivasse cereali e fosse ai tempi un aspirante maltatore. 

Umberto Sinigaglia

Ci propone di provare a produrre delle birre con i suoi cereali, noi diciamo si e partiamo. Ci siamo convinti da subito della bontà del suo progetto ed abbiamo deciso di unire le forze, abbiamo così fondato a dicembre 2017 la società agricola Birre della Terra.

Tre sono le birre che sono già nate, tutte quante prodotte quindi con materia prima da filiera diretta e con i cereali maltati direttamente.

La Fil di Farro è stata la prima, con il 40% di farro crudo, la Segalina, a base di segale e l'ultima nata, la Nana Bianca, una blanche con frumento e aromatizzata da bucce di bergamotto. Noi vi invitiamo a provarle, per chi fosse interessato abbiamo bottiglie, che trovate gia sul nostro shop online, da 50cl e qualche fusto.

La produzione di questa linea sarà inizialmente limitata, dobbiamo per prima cosa trovare dei nuovi campi da poter coltivare, ma speriamo possa diventare una parte cospicua del nostro lavoro.

A presto,

Umberto, Nicola e Fabio